portrait
Cancro ascendente Scorpione, milanese, studi classici e laurea a indirizzo storico, Marina Migliavacca comincia a lavorare prestissimo, ai tempi del liceo. A sedici anni comincia a metter virgole in casa editrice, prima su testi altrui, poi sui propri, facendo tutta la trafila: correttore di bozze, redattore junior, redattore, caporedattore, editor, direttore editoriale. Lettore, revisore, traduttore letterario dal francese e dall’inglese, autore. Scrive romanzi, racconti, biografie, saggi per ragazzi e per adulti, sceneggia, fa ghost writing. Scrive una trentina di libri e ne traduce altrettanti per grossi editori. Passa da Sperling & Kupfer, allora piccola casa editrice dove impara tutte le sfumature del mestiere, al Gruppo Fabbri RCS, dove rimane una dozzina d’anni fino a diventare editor del marchio Sonzogno. Si globalizza in multinazionale, lavorando in Disney per oltre vent’anni, cambiando diversi cappelli aziendali come direttore creativo e direttore editoriale e diventando anche giornalista e direttore delle testate mensili. Poi smette di fare il manager e si dedica a quello che davvero le piace: la pagina stampata.

SchedaMonaca compra

×

27 agosto_la meridiana.ppt

×

8 luglio_biblio malatestiana

×

3 luglio_la torre

×

7 giugno_viridea

×

18 giugno_teramo

×

29 maggio_maggio nelle aie

×

11 giugno_museo scienze naturali

×

Mondadori

×

SchedaAllarme

×

SchedaNessuna compra

×

SchedaMonaca compra

×

SchedaCulex compra

×